lunedì 15 febbraio 2016

La rubrica "Radio killed the video star...on monday" si occupa di quelle radio che gratuitamente offrono spazio alla musica emergente / indipendente, nel tentativo di dare visibilità a certe sonorità per il solo piacere di farlo; con lo stesso piacere quest'oggi ospitiamo una radio...con un battito tutto particolare neanche fosse il becco di un volatile! 
Eccoci nelle Marche in compagnia di una radio che trasmette sia in FM che su WEB : RADIO PICCHIO FM "solo e sempre bella musica" - raggiungibile in modulazione di frequenza 101.7 in fm (Prov. Ascoli Piceno - vallata del Tronto e Teramo (Val Vibrata) - internet: www.radiopicchiofm.it - -sul telefonino, Iphone o dallo smartphone tramite TUNEIN.COM.

Per conoscerli meglio ho fatto qualche domanda e loro gentilmente ci hanno dato qualche notizia in più.


Radio Picchio FM è una radio giovane, da chi e come nasce l’idea?
Si Radio Picchio FM è una radio  che da subito si è imposta con programmi originali e con una propria identità
Radio Picchio Fm ha una storia: nasce sulle ceneri di Radio Idea stereo (era l'anno 1970) nel 2006 l'acquista l'Associazione Pensionati Autonomi di Ascoli Piceno e cambia denominazione in Radio Fantasy FM e dal 1/1/2015 si chiama Radio Picchio FM, per meglio identificare il territorio delle Marche. Ti faccio notare che il simbolo di Ascoli Piceno ma anche quello della Regione Marche è il Picchio.
Web radio o FM radio?
E' una radio in FM ma che va anche sul WEB.
Nel vostro palinsesto date spazio anche alla musica indipendente e avete già trasmesso anche eventi live della vostra zona: è una scelta coraggiosa ma che sicuramente guarda al futuro, quali riscontro avete avuto da parte degli ascoltatori?
Nel  palinsesto diamo un notevole spazio  alla musica indipendente e nel periodo estivo abbiamo trasmesso anche eventi live.
Periodicamente si sente parlare della necessità di una regolamentazione di legge / obbligo per le radio di trasmettere una certa percentuale di musica emergente - cosa ne pensate?
Purtroppo non sempre la musica emergente trova un riscontro positivo secondo i dati di ascolto ed effettivamente sarebbe da regolamentare l'obbligo di trasmettere la musica emergente anche con una soglia minima in termini di percentuale.
E’ ancora possibile distinguere e classificare la musica per “generi”?
Per noi emittenti in FM è necessaria la distinzione di generi musicali perchè nel palinsesto, che dobbiamo redigere e documentare per Legge, dobbiamo inserire orari e generi di diffusione dei programmi.
Che tipo di consiglio daresti agli artisti che personalmente vi inviano i lori brani per poter essere trasmessi?
Purtroppo, non sempre i brani che i giovani artisti ci propongono possono essere trasmessi in radio. Dobbiamo anche salvaguardare la qualità delle trasmissioni della nostra emittente.
Tra l'altro ci sono fornitori di programmi di musica emergente e/o indipendente che ci forniscono format predefiniti con interviste agli artisti.
Un contatto da dare a chi è interessato dove far pervenire il materiale?
info@radiopicchiofm.it
Buon ascolto con Radio Picchio Fm