martedì 19 aprile 2016


Il pomeriggio di domenica 17 aprile 2016 al museo della fisarmonica di Castelfidardo sono venuti in tanti e non c'era più spazio per poter stare seduti, molte persone sono rimaste in piedi in fondo alla sala, tante altre sono riuscite a malapena ad affacciarsi; è stato bellissimo ascoltare il suono di tanti organetti diatonici che proponevano un omaggio alla Francia in un percorso che ha visto e toccato tanti generi musicali diversi, tutti uniti nella sonorità. Le persone erano molto interessate e alcuni sono arrivati prima ancora dei musicisti pur di prendere posto, i bambini (i più attenti, santa pazienza la loro) seduti in terra, davanti a tutti. Prima e dopo dello spettacolo tutti in giro per le sale a curiosare dentro le teche con la storia della fisarmonica. La domenica al museo dovrebbe diventare un impegno per tutti, divertente, piacevole e costruttivo e se proprio a qualcuno è mancato lo shopping la prossima volta si potrebbe studiare il modo di vendere qualcosa.
Segue tipica conversazione post esibizione :
mamma : "avanti ripeti anche a lui quello che hai detto a me, cos'è che vorresti fare da grande?"
bimba di quasi 5 anni "due cose"
mamma : "e quali sono queste due cose?"
bimba di quasi 5 anni "la prima è fare la maestra" 
mamma: "e la seconda?"
bimba di quasi 5 anni "suonare con Silvano"

foto Sergio Badialetti

foto Sergio Badialetti
Foto Daniela Alessandrini 


Foto Daniela Alessandrini 


video

"PieroSara" video Pierluigi Bambozzi

video

"Gavroche" video Pierluigi Bambozzi