venerdì 1 agosto 2014

CARTOLINE D'AUTORE 07) Il guardiano notturno al deposito dei sogni


IL GUARDIANO NOTTURNO AL DEPOSITO DEI SOGNI
(testo e musica Silvano Staffolani)

Ora, a chi ha voglia e tempo di ascoltare
racconterò la storia antica di un segreto mestiere
di cui si è quasi persa memoria:
tanti ma tanti anni fa lontano veramente lontano,
accadeva che tutti vivessero senza mai sognare,
impegnati ognuno con la propria vita fatta di giornate
piene di fretta e pensieri,
dove i problemi si potevano scambiare
come i saluti del buongiorno
ed i guai venivano distribuiti
come le belle giornate estive,
ce n’era per tutti e a volontà,
i bambini avevano smesso di giocare
e gli adulti di amoreggiare,
si studiava la praticità e si pregava il disincanto;
il tempo si impiegava e non lo si viveva,
le ore fruttavano anziché scorrere
così anche gli anni venivano messi in bilancio
e a nessuno più interessava farli passare.
Una bella mattina, così a cielo sereno
ecco che a qualcuno, senza alcun preavviso...
un dubbio s’insinua prepotentemente nella testa,
d’improvviso come un’urgenza che
non puoi non considerare,
e prese ad immaginare, dubitare ed immaginare
da mattina fino a sera,
e ci pensava ancora prima di dormire
fino a che arrivò il primo sogno che la mattina,
ancora strabiliato,
si affrettò a raccontare a tutti
e anche gli altri presero a dubitare,
immaginare e sognare,
allora decisero di eleggere
il guardiano notturno del deposito dei sogni
che si preoccupa che non vadano mai smarriti
e che presta attenzione a chi ne fa richiesta
inviando a ciascuno il suo, proprio perché
nessuno rimanga mai più
senza.
Chiamalo se vuoi come fare sai
lui ti porterà un sogno a destino
Chiamalo se vuoi come fare sai
lui ti porterà un sogno a destino.


video con la colonna sonora de "il guardiano notturno al deposito dei sogni"