giovedì 31 luglio 2014

CARTOLINE D'AUTORE 02) Le ombre nel paese


E’ l’atmosfera di paese con i suoi piccoli riti quotidiani che si ripetono immutati nel tempo, i suoni, le voci e le allegre risate di un tempo che a volte non ritorna più perché la vita ti rincorre e non consente che tu possa indugiare più di tanto. Ecco una di quelle solite giornate dove niente sembra mai succedere ed invece è proprio quel niente a renderla memorabile, del resto basta accorgersene.

LE OMBRE NEL PAESE 
(testo e musica Silvano Staffolani) 

Corri corri corri c'è la vita che t'insegue
con le unghie con i denti addosso ti salterà.
Se ti porti avanti e mai indietro guarderai
l'atteggiamento indifferente forse ti salverà.
Un bambino gioca a settimana
tira il sasso salta e corre su una gamba sola
poco oltre c'è un portiere
scalcia e grida e ha paura c'è chi ha fatto goal
E’ una solita giornata
di quelle dove niente mai succede.
Si disegna un'ombra su quel muro screpolato
una nuvola la vede e se la porta via.
Rotola una palla sul selciato malandato
c'è chi a starsene seduto s'è proprio appisolato.
Si disseta un cane alla fontana
annusa l'aria poi mi guarda un po' perplesso
e riprende la sua strada.
Poi d'improvviso mi vien voglia di sedermi
e di perdere del tempo
tutto il tempo che rimane.
Una donna chiama ad alta voce
è certo il figlio che ha sentito di sicuro tace
Passa una gonna in bicicletta
saluta suona il campanello e se ne va di fretta
E’ una solita giornata

di quelle dove niente mai succede.